• Malattie Rare
  • Malattie Polmonari
  • Consigli per i pazienti
  • Esami
  • Ospedale
  • Studi Clinici
  • Area medici
  • Immagine di sfondo

    Vaccinazioni, l’influenza stagionale è alle porte: parte la campagna

    11 Ottobre 2017

    Quest’anno l’influenza sarà provocata dagli stessi tre virus che hanno caratterizzato la stagione passata, ai quali però si aggiungerà una nuova variante: il virus A/Michigan/45/2015 (H1N1)
    Ormai l’autunno è arrivato e l’influenza stagionale è alle porte. Secondo l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, quest’anno l’influenza sarà provocata dagli stessi tre virus che hanno caratterizzato la stagione passata, ai quali però si aggiungerà una nuova variante: il virus A/Michigan/45/2015 (H1N1). L’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) ha recentemente autorizzato ben 9 diversi formulazioni di vaccino acquistabili in farmacia o somministrati gratuitamente alle categorie a rischio (ma la campagna vaccinale vera e propria non è ancora partita, mentre in farmacia i vaccini sono già disponibili); due di questi sono tetravalenti (attivi su 4 virus diversi, dovrebbero garantire una maggiore copertura).
    Il periodo ideale per effettuare la vaccinazione è dalla metà di ottobre fino a fine dicembre.
    I principali sintomi dell’influenza di quest’anno dovrebbero essere quelli classici più noti: febbre, brividi, mal di gola, tosse, rinorrea, cefalea e dolori osteo-articolari e muscolari. L’incubazione va da 1 a 4 giorni, mentre la sintomatologia durerà fra i 5 e i 7 giorni.

    La copertura vaccinale negli ultimi anni è stata insoddisfacente su tutto il territorio nazionale, così come anche a Milano e in Lombardia; speriamo che quest’anno, dopo le tante polemiche sui vaccini ma anche l’approvazione di una importante legge, migliori, soprattutto nelle categorie a rischio (bambini, ultrasessantacinquenni, portatori di malattie croniche).