• Malattie Rare
  • Malattie Polmonari
  • Consigli per i pazienti
  • Esami
  • Ospedale
  • Studi Clinici
  • Appuntamenti
  • Test di broncodilatazione farmacologica

    A giudizio del medico, i pazienti con patologia ostruttiva delle vie aeree che sono sottoposti a spirometria, qualora presentassero una ostruzione non nota, possono essere sottoposti ad una altra spirometria dopo somministrazione di un farmaco  spray beta.- due agonista

    Scopo
    Verificare se tale ostruzione si modifica o meno con la inalazione di questo farmaco.

    Come si svolge
    In particolare al paziente, dopo aver eseguito la spirometria che avrà evidenziato una ostruzione non nota, verrà somministrato un farmaco tramite spray. Dopo venti minuti dalla erogazione, il paziente si sottoporrà di nuovo ad un spirometria per verificare una eventuale modifica del quadro ostruttivo. In tal caso si potrà per esempio discernere tra una diagnosi di bronco pneumopatia cronica ostruttiva ed una di asma bronchiale.
    Il farmaco erogato ( di solito salbutamolo spray) è innocuo ma è importante che tutti i pazienti che si sottopongono ad una spirometria, non assumano farmaci inalatori lo stesso giorno dell’esame.