• Malattie Rare
  • Malattie Polmonari
  • Consigli per i pazienti
  • Esami
  • Ospedale
  • Studi Clinici
  • Appuntamenti
  • Pneumopatie Infiltrative Diffuse: classificazione e cause

    Con il termine Pneumopatie Infiltrative Diffuse si indica un vasto gruppo di malattie (circa 200 entità) spesso differenti tra loro riguardo all'eziologia, decorso, prognosi e trattamento, ma che condividono alcuni importanti aspetti clinici, anatomopatologici e radiologici che ne giustificano un approccio comune. Istologicamente si caratterizzano per la presenza di un danno a carico della parete alveolare che può essere infiltrata da cellule infiammatorie, neoplastiche, fluidi, tessuto connettivo con conseguente sovvertimento della struttura e della funzione polmonare.
     
    DAAT - Cosa offre il centro specializzato Ospedale San Giuseppe di Milano Immagine di sfondo
    Si possono classificare in base all’eziologia, riconoscendo patologie idiopatiche, ovvero a causa sconosciuta, e patologie secondarie a infezioni, a farmaci o a sostanze pneumotossiche cui si può essere esposti in acuto o in cronico in ambito ambientale, domiciliare o lavorativo. Le scelte terapeutiche e la prognosi variano notevolmente tra i vari gruppi, per cui identificare una possibile causa scatenante è molto importante.

    Causa conosciuta

    •  Polveri organiche (polmoniti da ipersensibilità o alveoliti allergiche estrinseche)
    •  Polveri inorganiche (Pneumoconiosi: silicosi, asbestosi, berilliosi, antracosi, ecc.)
    •  Gas o fumi
    •  Farmaci
    •  Radiazioni
    •  Infezioni (fungine, batteriche atipiche, virali)

    Causa sconosciuta

    •  Polmoniti interstiziali idiopatiche (UIP, NSIP, DIP/RB-ILD, LIP, COP, AIP)
    •  Pneumopatie interstiziali associate a connettivopatie (artrite reumatoide, sclerodermia, sindrome di Sjogren, Lupus Eritematoso Sistemico, Polimiosite/Dermatomiosite, ecc.)
    •  Malattie granulomatose (sarcoidosi)
    •  Neoplasie (linfangite carcinomatosa, carcinoma bronchiolo-alveolare)
    •  Vasculiti (granulomatosi di Wegener, poliangite microscopica, ecc.)
    •  Malattie da riempimento alveolare (proteinosi alveolare, amiloidosi)
    •  Malattie ereditarie (sclerosi tuberosa, neurofibromatosi, ecc.)
    •  Polmonite eosinofila acuta e cronica
    •  Malattie cistiche (istiocitosi a cellule di Langerhans, linfangioleiomiomatosi)