• Malattie Rare
  • Malattie Polmonari
  • Consigli per i pazienti
  • Esami
  • Ospedale
  • Studi Clinici
  • Appuntamenti
  • Spirometria e Pletismografia

    Spirometria
    È il test più utilizzato per indagare le malattie polmonari. Questo test valuta la capacità respiratoria dei polmoni e comporta un'inspirazione (fig.1) profonda seguita da espirazione (fig.2) il più rapida possibile fino a svuotare del tutto i polmoni.

    Modalità: Inspirazione profonda seguita da espirazione il più rapida possibile fino a svuotare del tutto i polmoni
    Scopo: valutare la capacità respiratoria dei polmoni
    Preparazione: nessuna

    Pletismografia

    In associazione alla Spirometria viene effettuata spesso la Pletismografia.

    In cosa consiste
    Misurazione dei volumi polmonari effettuata facendo sedere il paziente in una cabina chiusa e facendolo respirare attraverso un boccaglio.
    Modalità: il paziente seduto in una cabina chiusa deve respirare attraverso un boccaglio
    Scopo: misurare i volumi polmonari
    Preparazione: nessuna
    Un altro esame utile e non invasivo per misurare il flusso di aria espirata nei pazienti asmatici è la Misurazione del picco di flusso